Squarcicatrici

2006
Italy
Afropunk

Squarcicatrici è un progetto nato nel 2006 con la realizzazione dell’album Bossa Storta a firma dell’innarrestabile polistrumentista Jacopo Andreini (L’Enfance Rouge, Tsigoti, Jealousy Party, Shash Jihat, Crap e molti, moltissimi altri).
Dalla lavorazione di Bossa Storta, prodotto nello studio L’Isola Cannon-Jack di Nipozzano, si costituisce il nucleo tuttora stabile di Squarcicatrici: Jacopo Andreini (chitarra, sax alto, voce), Andrea Caprara (sax tenore) e Matteo Bennici (basso elettrico, violoncello, elettroniche, voce), raggiunti presto da Piero Spitilli (contrabbasso). Negli anni si avvicendano invece diversi batteristi: Riccardo Bartolozzi (Puta’s Fever), Jonathan Burgun (Radikal Satan), Andrea Belfi (Mike Watt, Rosolina MarDavid Grubbs), Enzo Rotondaro (Ronin, Glacial Fear), Simone Tecla e Andrea Dilillo (Motociclica Tellacci). Il gruppo inizia a mordere le strade d’Europa (tour in Francia, Belgio, Italia), accompagnato nel primo tour dal pianista statunitense Thollem McDonas, con cui Andreini, Caprara, Bennici e Spitilli daranno vita alla band Tsigoti.
La ricerca musicale di Squarcicatrici scava senza complimenti nella contemporaneità più bastarda: l’Africa del free jazz e dell’afrobeat più marcio; il punk come dimensione politica e spirituale, il rock (non post), la bossa (storta), fino alle zone periferiche dell’elettronica e della canzone ed ovunque si abbia il coraggio di spingersi. Squarcicatrici è una piccola orchestra capace di show intensissimi, dalle dinamiche estreme: legno che trasuda elettricità, ance ansimanti, slanci dance e caos melodico, in un vortice che impegna i sentimenti più densi e fa ridere di fronte alla catastrofe.

wal167
wrs005