Full Fathom Six

Ristampa deluxe per i Six Minute War Madness, band che rappresentò lo stato dell’arte, durante i ’90, in quel di Milano. Della partita facevano parte anche Xabier Iriondo e Paolo Cantù, poi confluiti negli altrettanto memorabili A Short Apnea (vedi recensione 100 dischi 2000-2010). Lo stile è un lavoro di cucitura raffinato, diviso tra basslines postpunk, che ricorda certi Sonic Youth, e acrobazie a mezz’aria della Chicago post rock. Ritagli di suono intrappolati nel nodo di circolarità minimali. Tremiti prima dello schianto. Voce-scazzo-colloquiale Mark E. Smith. Traiettorie sghembe e macilente che si disintegrano per riassemblarsi altrove. Sapori veri. Perché tutto cambia, muta, si espande ad ogni battito di ciglia, pur rimanendo in linea con le esigenze del cuore. Difficile non riconoscerne le qualità. E per di più oggi, a undici anni di distanza dalla sua prima apparizione. All’album, impreziosito da un live al Bloom di Mezzago, segue un secondo cd contenente: il primo ep “Lubrificant For Your Mind”, brani del demo e apparsi su compilation, registrazioni di uno show a Radio Popolare, tracks pre-produzione dalle sessions de “Il Vuoto Elettrico” e “Full Fathom Six”.
Loris Zecchin, Solar Ipse

Codice: wal125
Dicembre, 2009
2xCD
39
99