Oleo Strut

Oleo Strut è il nome di un sistema di protezione per elicotteri, ma anche di una coffee house che organizzava stampa underground durante la contestazione alla guerra in Vietnam. L’Oleo Strut era un riferimento per ex-soldati americani e pacifisti, che avevano deciso di militare attraverso giornali e marciare contro la presenza americana in Vietnam e più generalmente contro tutte le forme di imperialismo yankee. Il progetto musicale franco-italiano Oleo Strut è basato sull’incontro e l'improvvisazione, con l'idea di aprire lo spirito, l'ascolto e la tolleranza. È il risultato di molte sessioni di registrazione e di assemblaggio. È il frutto di un lavoro collettivo, gestito dall'ensemble in maniera autonoma nella registrazione, assemblaggio, mixaggio, mastering ed in associazione con Wallace Records per stampa e distribuzione. Ogni sessione è stata l'occasione per musicisti che non avevano suonato prima insieme di determinare il loro spazio sonoro e creare una lingua comune. Xabier Iriondo (Uncode Duello, A Short Apnea, Tasaday, Polvere…), aka_bondage ([1] kilo of black bondage, Colder, Permanent Fatal Error…) e Jérôme Florenville (della label Shambala di fine anni 90). Si sono poi aggiunti: Alessandro Stefana (Lumière Electrique), Guillaume Beauron (Jull), Ravi Shardja (Goloka) e Arnaud Durand (Osaka Bondage).

Nel corso di ogni sessione la strumentazione si è evoluta ed ampliata: chitarre acustiche & elettriche, melodica, samplers, laptops, magnetofoni, field-recordings, oggetti sonori più o meno identificabili ed elementi dell'ambiente fisico (modificando ed ampliando le pareti...) Di circa sei ore di registrazione di Oleo Strut, il disco di venti minuti illustra questa prima esperienza, il cui assemblaggio e mixaggio sono stati effettuati dal Colonnello Kulo. Garantiamo che avrà un seguito e nuove riunioni.....

Codice: wal070
wallaceMailSeries
9
Luglio, 2006
mCD
3
20